Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • La Brezza Net Art Cafè Positano

    Lifestyle Lounge Bar Slow snack Internet Point Sushi Bar Positano Costiera Amalfitana Riviera di Napoli Sorrento Salerno Campania...

  • Hotel Poseidon Positano

    Ospitalità di Benessere e Charme Albergo di Qualità con Ristorante e Centro Benessere Eventi e Matrimoni Positano Costiera Amalfitana...

  • Liparlati Bed and Breakfast Positano

    Ospitalità di Qualità B&B Camera e Colazione Case Vacanza Positano Costiera Amalfitana Riviera di Napoli e Sorrento Salerno Campania...

  • La Caravella Positano Residence

    Ospitalità di Qualità sul mare Appartamenti Spiaggia in Positano Costiera Amalfitana Salerno Campania Italia

  • Hotel Il Gabbiano Positano

    Ospitalità di Qualità Camere e Colazione Albergo 3 Stelle Costiera Amalfitana Positano Riviera di Napoli Sorrento Amalfi Salerno...

tu sei qui: Home Positano

I più visitati in Positano

  • Hotel Casa Albertina Positano

    Per salire verso il cielo si possono anche usare i gradini: quelli della mitica "Scalinatella" che da Punta Reginella conducono alla parte alta di Positano, perla per eccellenza della Costiera Amalfitana. Due rampette ed ecco un attrezzato paradiso dotato...

  • Hotel Reginella Costa di Amalfi

    L'HotelReginella è una graziosa struttura in stile mediterraneo, situata nell'incantevole baia di Positano, in Costiera Amalfitana, fatta di tipiche case intonacate a calce che si arrampicano alla roccia, creando un suggestivo paesaggio verticale, stradine...

  • Hotel Il Gabbiano Positano

    L'Hotel Il Gabbiano è una moderna struttura in stile mediterraneo, situata nella suggestiva cornice di Positano, perla per eccellenza della Costiera Amalfitana. Incastonato in quel paesaggio unico ed indimenticabile costituito da stradine lastricate,...

  • Hotel Villa delle Palme Positano

    Sulla caratteristica e suggestiva strada principale di Positano, cittadina elegante e mondana della Costiera Amalfitana, è situato l'Hotel Villa delle Palme, un grazioso tre stelle che prende il nome dalle palme secolari che crescono alte e rigogliose...

  • Hotel Pasitea Positano

    L'Hotel Pasitea è una splendida struttura in stile mediterraneo, affacciata sull'incantevole scenario della baia di Positano e circondata da un paesaggio naturale tra i più ammirati al mondo, con le tipiche case dai colori pastello aggrappate alla roccia...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Positano

Descrizione

"Positano colpisce profondamente. E' un posto che non vi sembra vero finché ci siete, ma di cui sentite con nostalgia tutta la profonda realtà quando l'avete lasciato. Le sue case si arrampicano su un pendio talmente ripido da sembrare una scogliera, se non fosse per le scale che vi sono state tagliate. L'acqua della piccola baia ricurva, di un blu e verde incredibili, lambisce dolcemente una spiaggia di piccoli ciottoli. C'è una sola stradina, e non arriva alla spiaggia. Tutto il resto è scale, alcune ripide come quelle a piuoli. Non camminate, se andate a trovare un amico: vi arrampicate o vi calate. Quando vi capita di scoprire un posto bello come Positano, il primo impulso è quasi sempre di tenervi per voi la vostra scoperta".
(John Steinbeck, "Harper's Bazaar", Maggio 1953)

Perla della Costiera Amalfitana, Positano si presenta come un gruppo di case dai colori pastello aggrappate alla parete scoscesa delle ultime propaggini dei Monti Lattari, che si specchiano in un mare limpido, circondate dal profumo intenso dei limoneti e dai colori vivi ed accesi delle bouganville. A seguire, un dedalo di vicoli e scalini tra botteghe che espongono i prodotti tipici dell'artigianato locale, che, unitamente alle indiscusse bellezze paesaggistiche, ha contribuito a rendere Positano e la Costa d'Amalfi famose in tutto il mondo. Ci riferiamo ai freschi abiti in lino in stile "moda Positano", ai sandali in cuoio o pelle, alle variopinte ceramiche e al limoncello.
Il panorama spazia fino a Punta Licosa e Capri e, ad appena tre miglia di distanza dalla costa, spuntano dal mare i tre isolotti de "Li Galli" (il Gallo Lungo, la Rotonda e il Castelluccio), dimora un tempo delle sirene ammaliatrici, e di recente di ballerini del calibro di Nurejev e Massine.
Non si hanno notizie certe sui primi abitanti della zona: c'è chi ipotizza un primitivo insediamento Osco o Piceno. Tuttavia, come spesso accade, dove non può la storia arriva la leggenda che, in questo caso, narra di un amore profondo tra il dio del mare Nettuno e la ninfa Pasitea. La nobiltà romana, successivamente, realizzò qui le sue lussuose ville marittime: una sull'isola del Gallo Lungo (i cui resti, però, non sono più visibili trovandosi sotto la moderna villa del coreografo Leonide Massine, che negli anni Venti del Novecento acquistò Li Galli) ed un'altra riscoperta di recente durante i lavori di restauro della cripta e del campanile della Chiesa di Santa Maria Assunta.
Seguì le sorti dell'antica Repubblica marinara di Amalfi e subì, come gli altri paesi costieri, le continue scorrerie dei pirati.
Già dopo la Prima Guerra Mondiale fu eletta da numerosi artisti e letterati russi e tedeschi come loro dimora, potendo qui beneficiare di un'atmosfera di calma e serenità. Ma fu nel secondo dopoguerra che Positano divenne meta ambita dal jet-set internazionale: pittori, letterati, artisti, attori e registi da ogni angolo del mondo venivano qui ad assaporare il piacere autentico di una vita semplice e genuina.

Tra i siti di maggior interesse, menzioniamo:
- la Chiesa di Santa Maria Assunta, il cui impianto originario risale al X secolo e nel XVIII secolo subì notevoli rimaneggiamenti. All'esterno è affiancata da un bel campanile decorato alla base con motivi in bassorilievo. Splendida e maestosa è la cupola in maiolica gialla e verde. Resti del pavimento bizantino sono ancora visibili nell'abside; dello stesso periodo è anche la prodigiosa icona lignea raffigurante la Madonna Nera che la tradizione vuole sia arrivata qui via mare. Pregevolissimo esempio di arte orafa napoletana è il reliquiario di San Vito, risalente ai primi anni del Cinquecento.
- la Chiesa Nuova (o Chiesa della Madonna delle Grazie), risalente al XVIII secolo e realizzata su una preesistente cappella dedicata al Santissimo Sacramento. In stile barocco e a pianta ellittica, l'interno, ampio e luminoso, è ricco di tesori d'arte.
- la Cappella di San Giovanni, costituita da un vano rettangolare coperto con volta a botte e pavimento decorato con la rosa dei venti;
- la Chiesa di San Matteo, decorata con stucchi, lesene in rilievo ed un'acquasantiera in porfido rosso;
- la Chiesa di San Giacomo, nel rione di Liparlati, risalente al XII secolo;
- la Cappella di Santa Caterina, fatta costruire dai marinai che commerciavano con Alessandria d'Egitto, dove la Santa è molto venerata;
- la piccola Chiesa di Santa Margherita, situata lungo la strada che conduce alla spiaggia di Fornillo, con pavimento in cotto campano parzialmente maiolicato con motivi floreali;
- la Chiesa del Santo Rosario, di antiche origini, al cui interno è conservato un sarcofago romano;
- la Cappella di San Pietro, nella frazione di Laurito;
- la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, nella frazione di Montepertuso;
- la Chiesa della Santa Croce, nella frazione di Nocelle;
- le torri di avvistamento antisaracene, facenti parte del complesso sistema difensivo della Costa d'Amalfi (Torre di Fornillo, Torre Trasita, Torre Sponda e Torre Gallo);
- Grotta La Porta, dove furono rinvenute tracce di insediamenti umani risalenti al Paleolitico.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 2.569.992 volte.

Carrello Contatti

Clicca sull'icona del carrello per creare una lista di strutture da contattare.

eventi

news

  • Ravello Festival 2016

    31 maggio 2016

    PRESENTATA A ROMA LA 64ESIMA EDIZIONE DEL RAVELLO FESTIVAL SI PARTE IL 1°LUGLIO Sul podio direttori d'orchestra come Yuri Temirkanov,...

  • Due secoli di ospitalità!

    21 settembre 2012

    Con l'approsimarsi del duecentesimo anniversario della trasformazione del Convento Francescano, inaugurato nel XIII secolo da...

  • archivio news

Scegli la lingua

italiano

english