Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Duomo Caffè Ravello

    Ospitalità a Ravello, Lounge Bar, Colazione in Piazza Duomo, Aperitivo in Piazza a Ravello, Eventi e Matrimoni a Ravello in Costiera...

  • Villa Eva Ravello

    Villa di Charme Eventi Ricevimenti Matrimoni Exclusive Resort Ravello Costa d'Amalfi Salerno Campania Italia

  • Palazzo Avino

    Hotel 5 Stelle, Ospitalità di lusso e charme a Ravello in Costiera Amalfitana Salerno Campania Italia

  • Hotel Giordano Ravello

    Ospitalità di Qualità in Albergo 4 Stelle con Piscina Ravello Costiera Amalfitana Riviera di Napoli Salerno Campania Italia

  • Villa Maria Ristorante Ravello

    Gastronomia Cucina Tipica Mediterranea Riviera di Napoli Costa di Amalfi Ravello Salerno Campania Italia

tu sei qui: Home Primo Piano Ravello Villa Rufolo Ravello

I più visitati in Ravello

  • Villa Casale Ravello

    Immersa nel magico scenario della Città della Musica, sospesa tra cielo e mare, Villa Casale è una splendida villa patrizia di probabili origini medievali, luogo ideale per trascorrere una vacanza esclusiva ed in completo relax in una delle location più...

  • Ravello House appartamenti esclusivi

    Ravello House si compone di sei splendidi appartamenti, finemente ristrutturati e dotati di tutti i comfort, situati nel pieno centro di Ravello, in una zona tranquilla e silenziosa, a pochi metri da Piazza Vescovado e dalle fermate dei mezzi pubblici....

  • Le Perle d'Italia B&B

    Le Perle d'Italia è un bed and breakfast di recente realizzazione, situato nel pieno centro storico di Ravello, la bellissima Città della Musica della Costiera Amalfitana, conosciuta in tutto il mondo per i suoi scorci caratteristici, i preziosi monumenti...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Villa Rufolo Ravello

Descrizione della visita

Villa Rufolo è la punta di diamante dell'immenso patrimonio storico e architettonico di Ravello. Un complesso monumentale che porta il nome della famiglia che lo realizzò e che nel periodo di massimo splendore, intorno al XIII secolo, contava, "più ambienti che i giorni dell'anno".
Di quell'immenso patrimonio, una parte è stata erosa dal tempo e dall'incuria; un'altra parte è stata recuperata e nuovi tasselli sono stati aggiunti in epoca recente, a partire dalla preziosa opera dell'industriale scozzese Francis Neville Reid che ne fu proprietario tra il XIX e il XX secolo.
In dieci secoli, al modello originario, sintesi perfetta e unica di architettura araba, sicula e normanna, si sono sovrapposte nuove linee, da quella più pesante dei nuovi volumi del chiostro (XVIII secolo) a quella più romantica dei giardini ottocenteschi, fino ad arrivare ai giorni nostri, in cui gli spazi soddisfano le esigenze funzionali della Fondazione Ravello, del Ravello Festival e del Centro Universitario Europeo peri i Beni Culturali.


La Torre d'ingresso

La visita alla Villa inizia dalla Torre d'ingresso, la cui unica funzione è sempre stata ornamentale. Essa è sormontata da una cupola a ombrello costolonata, ornata da archi intrecciati, sostenuti da colonnine in terracotta. Il portale ad arco ogivale, di stile gotico, è decorato da listelli in tufo giallo e colonnine in terracotta, rievocano la stessa policromia che recenti restauri hanno portato alla luce in molti ambienti della Villa, soprattutto nelle parti meno esposte agli agenti atmosferici. Originariamente, tutte le superfici in pietra erano decorate con colori a calce per valorizzare le pareti. Nella cupola della Torre, è singolare l'uso di un pigmento costituito da particelle di colore giallo paglierino trasparente, forse smalto di ceramica macinato dopo la cottura. Ai quattro angoli, sono disposte statue di figure umane rappresentanti le quattro stagioni.


Il Chiostro

Proseguento attraverso il viale, le cui antiche mura sono appena nascoste da cipressi e tigli, si giunge al Cortile o Chiostro Moresco, che si sviluppa su tre bracci, di cui restano solo trentasei colonnne sul lato frontale e due archi integri con sei colonnine binate sul lato sinistro. Nella parte inferiore si susseguono per ogni lato tre arcate ogivali, sormontate da un loggiato di colonnine binate, decorate con intrecci e annodamenti fogliati. Il livello superiore, con tre oculi per lato, è decorato da un fregio di colonnine tortili binate in cotto.


La Torre Maggiore

Uscendo dal cortile, una breve scalinata porta alla maestosa Torre Maggiore, alta trenta metri e suddivisa in tre piani. Può essere riconosciuta come la parte più antica del complesso, testimonianza, con la sua altezza, della potenza sociale, economica e politica dei Rufolo, dalla quale era possibile spaziare con la vista dalla montagna al mare.


La Sala dei Cavalieri, Il Giardino

Lo stesso modulo architettonico della Torre si ritrova nel padiglione del Giardino, la cosiddetta Sala dei Cavalieri, dalle enormi arcate ogivali. La sala era collegata alla Torre Maggiore e alle mura laterali attraverso altri ambienti crollati nel tempo e di cui oggi leggiamo solo le tracce. Ai loro piedi si sviluppa su due livelli il Giardino, esaltazione del romanticismo ottocentesco, che Neville Reid disegnò avviando una vera e propria scuola, che è arrivata ai giorni nostri attraverso mani sapienti dei discendenti del gruppo originario di giardinieri.


Il Pozzo

La parte circostante il Pozzo, ricca di rovine, piante esotiche, pini e cipressi, è quella che conquistò Richard Wagner che ritrovò materializzato "il magico giardino incantato di Klingsor", scenografia fino ad allora presente solo nelle sue visioni fantastiche.


Il Belvedere

Il giardino superiore si affaccia ad Oriente, attraverso il Belvedere, sul meraviglioso panorama, nonchè sui giardini inferiori, che costituiscono la naturale platea degli eventi del Ravello Festival, messi in scena sul palco proteso nel vuoto che ogni anno viene appositamente costruito.


La Balnea, Il Bagno Turco, Il Teatro

Scendendo lungo il lato settentrionale del giardino, si incontrano i resti della Balnea, area destinata alle cure termali e solo di recente riemersa grazie agli utlimi scavi archeologici. Ai piedi della scaletta che immette nei giardini inferiori, si incontra il Bagno turco, al cui interno son ben visibili i resti delle canalizzazioni dell'acqua ed è perfettamente integra la volta a cupola costolonata. Attraversando i giardini, si arriva alla scala che immette al livello più basso dell'intero complesso. In fondo al percorso si trovano gli ambienti inferiori della residenza e si può ammirare lo sviluppo del colonnato che sorregge il Chiostro, sul cui lato orientale si estendono gli ambienti oggi adibiti a Teatro.


La Sala da Pranzo

Risalendo ai giardini, si arriva in un angolo ricco di piante esotiche e secolari su cui si affaccia la Sala da Pranzo, coperta da volte a crociera sostenute da colonne semplici o a gruppi di tre o quattro.


I Fregi, La Cappella

Oltre la Sala, attraverso un sottopassaggio, si ritorna al Chiostro per ripercorrere il viale verso l'uscita. All'esterno seguendo il muro perimetrale verso sinistra, è possibile ammirare i FRegi che adornano la residenza, oggi individuata come Cappella, all'interno della quale per molti mesi dell'anno sono ospitate mostre di arte contemporanea ed eventi di varia natura. Lasciando la villa ci si porta dentro il fascino che incantò dai D'Angiò a Boccaccio, da Gregorovius a Wagner, da Neville Reid a Lawrence, da Jacqueline Kennedy a Hillary Clinton, da Gore Vidal a Maurice Bejart.

Carrello Contatti

Clicca sull'icona del carrello per creare una lista di strutture da contattare.

eventi

  • Ravello Festival 2016

    31 maggio 2016

    Ravello

    Sul podio direttori d'orchestra come Yuri Temirkanov, il primo artista russo al quale fu consentito di esibirsi in Russia dopo...

news

  • Ravello Festival 2016

    31 maggio 2016

    PRESENTATA A ROMA LA 64ESIMA EDIZIONE DEL RAVELLO FESTIVAL SI PARTE IL 1°LUGLIO Sul podio direttori d'orchestra come Yuri Temirkanov,...

  • Due secoli di ospitalità!

    21 settembre 2012

    Con l'approsimarsi del duecentesimo anniversario della trasformazione del Convento Francescano, inaugurato nel XIII secolo da...

  • archivio news

Scegli la lingua

italiano

english