Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

italianoitaliano

Home/

Hotel Marina Riviera 4 Stars Luxury Hotels Amalfi Coast Charming Relais Accommodation on the amalfi coast, Villa Principessa, Swimming Pool, Sea Access, Amalficoast exclusive location, Luxury Villas

Ristorante Locanda Amalphitana

Ristorante "Locanda Amalphitana" - Via Nuova Provinciale Chiunzi, 9 -Maiori, Costiera Amalfitana mail: info@cimini.it

Posso affermare con assoluta certezza di non subire possibili smentite che mai nome per ristorante fu più appropriato ed efficace per descriverne la reale natura. Situato lungo la strada provinciale Nuova Chiunzi -una delle arterie principali della Costiera Amalfitana - e a pochi passi dal bel lungomare di Maiori, la Locanda Amalphitana si presenta, già dal primo impatto, come un luogo accogliente ed informale, in cui si respira un'atmosfera dai tratti quasi familiari.

E' composta da un'ampia sala arredata con ceramiche vietresi dai colori vivi alternate a cotto ed una luminosa vetrata da cui si accede al dehors. Il menù è semplice e per nulla pretenzioso: l'intenzione dei proprietari (intenzione, tra l'altro,ribadita anche nel nome del ristorante) è quella di ricreare un caldo ambiente domestico, proponendo ai clienti i piatti tipici della tradizione napoletana ed amalfitana, preparati con ingredienti rigorosamente freschi e locali, ben cucinati, senza alcuna alterazione del gusto ma, anzi, esaltando la naturale genuinità delle materie prime e donando alle portate una propria personalità.

Nonostante i tanti primi a base di pesce, ci siamo lasciati incuriosire da due piatti semplici ed invitanti e che, una volta assaggiati, si sono rivelati anche gustosi: una porzione di paccheri allo "Scarpariello" (con pomodoro, mozzarella filante, peperoncino e basilico) ed una di ravioloni ripieni con ricotta e spinaci, condito con un sugo di pomodorini freschi e profumato al basilico. Primi piatti che si sono lasciati apprezzare proprio per la loro quotidianità genuina: non siamo di fronte a pietanze articolate ed elaborate, come nella migliore tradizione gourmet ma, al contrario, a portate facilmente realizzabili anche a casa. Quanto detto vale anche per le alici imbottite e fritte, dalla impanatura dorata e croccante che racchiude un morbido cuore di provola affumicata, e per il fantastico pagello (localmente chiamato anche "luvro"), mirabilmente cucinato all'"acqua pazza": lo straordinario sapore delle carni bianche di questo pesce, accostato con ingredienti semplici e quotidiani (come i pomodorini di collina, il prezzemolo, l'aglio e l'olio extravergine di oliva), hanno prodotto una superba sinergia sensoriale, sia olfattiva che gustativa. Assolutamente da provare!
Per scelta dei proprietari del ristorante, il pane è sostituito da una fragrante focaccia, condita solo con sale e origano.

Da bere una bottiglia di Petréo, Agliano Roccamonfina IGT del 2008, prodotto dall'Azienda Palummo di Galluccio (CE): è ottenuto da uve aglianico (80%) e piedirosso, coltivate alle pendici del vulcano spento del Parco Naturale di Roccamonfina, dal colore rosso intenso e dal profumo di amarena e piccoli frutti di bosco.
Una fetta di tiramisù della casa (nel senso di preparato proprio dalla padrona di casa) ha chiuso la nostra cena.

La Locanda Amalphitana, insomma, è l'esempio lampante di come, attraverso una sapiente preparazione dei piatti forti della tradizione gastronomica campana, utilizzando solo materie prime fresche e locali, sia possibile creare una valida alternativa alla più acclamata ed elaborata cucina gourmet.

Mariarosaria Pisacane
31/05/2010

Scegli la lingua

italianoitaliano

englishenglish